Chi Siamo   Animazione della Parrocchia   La nostra Chiesa   Storia della Parrocchia   Istituto Agosti   Scuola Materna   Contatti                             LOGIN

++++ CLICCA SOPRA IL TESTO E SCARICA LE INFORMAZIONI per IL GREST 2019! ++++

 

                                                 AVVISI GENERALI                                                

 

   La proposta che viene offerta  dall’Oratorio “Don Bosco” è in primo luogo formativa-educativa, oltre che ludica. La linea di azione è data dal sistema educativo lasciatoci da don Bosco. I genitori che iscrivono il figlio/a accettano il progetto che prevede momenti celebrativi, di preghiera e di gruppo.

 

  Il GREST inizia domenica 16 GIUGNO  con la santa messa di apertura alle ore 11.00 (pranzo al sacco e pomeriggio giochi fino alle ore 16.00) e termina venerdì 12 LUGLIO per un minimo di 2 settimane. Si possono iscrivere i ragazzi dalla 4^ elementare frequentata alla 2^ media. Per i ragazzi di 3^ media, il criterio di iscrizione è la partecipazione al gruppo post-cresima della parrocchia o al campo estivo dello scorso anno.

 

   Le iscrizioni, come l’anno scorso, avranno due momenti: 

a) Primo passo: Il 20–21–22–23 maggio i genitori sono invitati a passare in Oratorio nel pomeriggio dalle ore 15 alle 18 per ritirare il numero progressivo di iscrizione e dare il cognome e nome del figlio/a interessato/a al Grest.

b) Secondo passo: Da Lunedì 27 maggio a Martedì 4 giugno dalle 15 alle 18 (non il sabato) in oratorio si procede alla misurazione della taglia della maglietta che verrà consegnata al primo giorno del Grest e alla scelta delle attività manuali. È necessaria la presenza del bambino/a, ragazzo/a.  Quindi in altra stanza viene compilata la scheda e si procede all’ISCRIZIONE con il versamento della quota in un'unica soluzione secondo le settimane scelte per vostro/a figlio/a sia per il GREST, che per la MENSA (4 pasti alla settimana).

NB. Una giornata è dedicata ad una uscita/ gita (cfr.§ 8) 

 

   Per le iscrizioni si segue lo schema sottostante: 

  • - Lunedì   27 maggio: iscritti i possessori dal numero   1 al 30 
  • - Martedì 28 maggio: iscritti i possessori dal numero 31 al 70
  • - Mercoledì 29 maggio: iscritti i possessori dal numero 71 al 110
  • - Giovedì 30 maggio: iscritti i possessori dal numero 111 al 150 
  • - Venerdì 31 maggio: iscritti i possessori dal numero 151 al 190
  • - Lunedì 3 giugno iscritti i possessori dal numero 191 al 230
  • - Martedì 4 giugno iscritti i possessori dal numero al 231 al 270.

NB. Se qualcuno non potesse fare l’iscrizione nella sua fascia oraria lo può fare dalle 18 alle 18.30 o prendendo accordi con don Claudio.

 

   La giornata tipo ha il seguente orario: 

  • 8.30 Arrivo ed accoglienza (per necessità dalle 7.30)
  • 9.00 Danze – preghiera – teatro
  • 9.45 Grande gioco
  • 10.50 pausa e merenda
  • 11.15 momento formativo
  • 12.00 Conclusione della mattinata. Chi si ferma va a pranzare in mensa, gli altri vanno a casa)
  • 14.00 Rientro ed accoglienza
  • 14.30 attività manuali e ludico-sportive
  • 15.30 pausa e merenda
  • 16.00 Grande gioco
  • 16.45 Momento conclusivo della giornata e avvisi
  • 17.00 Termine attività

 NB: L’uscita anticipata deve essere segnalata al mattino al responsabile con un permesso compilato e firmato dai genitori e depositato in segreteria.

 

                               LA STORIA ED I VALORI EDUCATIVI                                 

Nel mondo la bellezza non è eterna, un giorno ogni sua traccia sarà pers.  Nell’antico regno Vichingo tra i ghiacci perenni e i meravigliosi fiordi della penisola scandinava si erge imponente il Villaggio di Wunder, la più bella tra le città del Nord! Ma qualcosa di spaventoso e inaspettato si abbatte sul Villaggio, il “Corno degli Eventi Tragici” inizia a suonare: la Diga dei Giganti è crollata e il fiume ha inghiottito le coltivazioni.

Il “Libro Infinito” lo ha predetto: Morket, il buio che tutto avvolge, divorerà la bellezza del mondo. Con la sua forza oscura, Morket ha convinto gli gnomi, i draghi, le valchirie e tutti gli esseri magici a schierarsi con lui e a inghiottire il villaggio. Il re Kork e i capi dei clan tentano di opporsi al buio che avanza, ma le catastrofi continuano: va in fumo la nave ammiraglia, crolla il palazzo reale, nelle case spariscono calzini e barili di olio di fegato di merluzzo! Il popolo decide di lasciare Wunder, per fuggire prima che Morket divori anche loro.

 

  LA BELLEZZA DEL SERVIZIO !

Il tema prende spunto dalla 34^ GMG - Panama-gennaio 2019: Ecco la serva del Signore; avvenga per me secondo la tua parola” (Lc 1,38). E’ lo spunto per riflettere sul significato di “serva” e dunque di “servizio”. Ma in particolare, del “servizio” si intende mettere in luce ciò che lo caratterizza e lo genera: una “bellezza” che attrae e che a sua volta muove all’azione. siamo invitati ad accorgerci che in ciò che abbiamo ricevuto è contenuta una “bellezza” e una “bontà” inattesa, in grado a sua volta di generare “bellezza” e “bontà”.

 

  PROGETTO FORMATIVO

Le 4 tappe del percorso educativo e formativo: Ricevere, Ricercare, Scoprire, Rifare.

La natura (l’ecologia, la cura del creato, i testi dei salmi, san Francesco d’Assisi...)
volti (le persone, con specificità e diversità, con tutto ciò ci donano, i “limiti” e l’appello che ci rivolgono...)
Il cuore (l’interiorità, la coscienza, la capacità critica e di discernimento, cfr Salmo 139…)
La città (le relazioni umane in cui la bellezza prende forma: tutti invitati a dare il proprio contributo).

 

  UN “CAMMINO INSIEME” NELLA BELLEZZA E NEL SERVIZIO

Chiamati alla “santità”. Esiste un linguaggio che tutti gli uomini e le donne di ogni tempo, luogo e cultura possono comprendere, perché è immediato e luminoso: è il linguaggio della santità.

 

  ICONA BIBLICA: GESÙ, IL PASTORE “BUONO E BELLO”

Io sono il buon pastore, conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me, così come il Padre conosce me e io conosco il Padre, e do la mia vita per le pecore. E ho altre pecore che non provengono da questo recinto: anche quelle io devo guidare. Ascolteranno la mia voce e diventeranno un solo gregge, un solo pastore. (Gv 10,14-16)

Gesù è il “Bel Pastore”. “Gesù è un pastore “buono-bello” nel senso che è un modello, una guida affidabile e da imitare.  Gesù conosce le sue pecore e le sue pecore conoscono Lui. Tra Gesù e le sue pecore c’è una confidenza e una fiducia reciproca tali che ogni difficoltà può essere superata.

 

 

 

 

 


Belluno (BL) 32100
Piazza San Giovanni Bosco, 18
Tel. 0437 34.815